La nostra filosofia

 Il circolo ha un’ispirazione libertaria. Crediamo nel rispetto di ogni essere umano e di quella di ogni animale; crediamo nella dignità della natura e di ogni suo componente; siamo apartitici, ma fortemente impegnati nella vita sociale. Crediamo in un approccio antigerarchico, vale a dire ci opponiamo fortemente ad ogni forma di  sfruttamento e di dominazione nei confronti di qualsiasi individuo e di qualsiasi gruppo, a prescindere da razza, religione, appartenenza etnica e di specie. Allo stesso modo, crediamo nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità, in una loro declinazione orizzontale, che si opponga ad ogni forma di dominio materiale così come culturale. Per noi libertà vuol dire essere liberamente ciò che si è, umano e non umano, nella più ampia e multiforme declinazione dei due termini.

Per noi libertà è liberazione.

Liberazione dal dominio che subiamo in ogni momento del nostro quotidiano: dal semplice atto dell’andare al lavoro al fare la spesa, dall’accendere la televisione o l’aprire un giornale al portare i nostri figli a scuola, dal pagare l’affitto ogni mese al ricercare disperatamente spazi di verde nelle prigioni asfaltate che sono diventate le nostre città.

Per noi libertà vuol dire liberazione dal  modello omologante e monopensiero che vorrebbe uniformarci ad un piano prestabilito dall’alto, che ci vorrebbe muti ingranaggi di una macchina scagliata a mille all’ora contro un “progresso” suicida, estranei ad ogni tipo di socialità che non sia quella legata alla squallida dimensione del consumo e della produzione alienante.

Per noi libertà è liberazione dal modello di vita e di pensiero che ci vuole al contempo sfruttatori e sfruttati, pezzi intercambiabili del sistema sociale, numeri senza faccia, consumatori di altri corpi e di altre esistenze, divoratori di cadaveri e di merci senza storia, meri produttori di quantità inimmaginabili di rifiuti, masochisti fagocitatori del nostro ambiente naturale e, con lui, delle nostre coscienze.

È per questo che il Circolo Via d’Acqua vuole porsi innanzitutto come uno spazio di socialità e di discussione: un luogo dove incontrare l’altro, dove reinterpretare il nostro ruolo nel mondo, dove mettere in discussione le nostre idee e i nostri valori tradizionali, progettare un’alternativa, pianificare un piano di fuga da questa casa in fiamme, se non cercare di spegnere l’incendio.

A-273x300

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...